Il Piccolo Paese di Ascanio Celestini a Villa Lazzaroni rinviato al 5 giugno

Home»Eventi»Il Piccolo Paese di Ascanio Celestini a Villa Lazzaroni rinviato al 5 giugno

ROMA, 4 Giugno – Si conclude domani il progetto “Il Futuro nella Memoria”, curato dalla cooperativa Moiselle Le Blanc, con Ascanio Celestini e il suo “Il Piccolo Paese”, grande esempio di teatro-narrazione, nonché testimonianza di eventi e cronache di Roma e dell’Italia. Ascanio Celestini, noto attore, regista, scrittore e drammaturgo romano, è considerato tra i rappresentanti della seconda generazione del teatro di narrazione. I suoi spettacoli sono dei racconti, delle storie narrate da trasmettere al pubblico.

Il progetto “Il Futuro nella Memoria”, partito il 27 gennaio in occasione della Giornata della Memoria, si è sviluppato nel IX Municipio di Roma prima con una “tre giorni” dedicata al tema della memoria che prevedeva un concorso letterario per le scuole, alcuni incontri tematici, uno spettacolo e una commemorazione delle vittime della Shoa, poi con vari spettacoli, sfilate e manifestazioni che, da febbraio ad oggi, hanno affrontato sempre tematiche legate alla memoria storica.

Con “Il Piccolo Paese” terminano anche le celebrazioni per la liberazione di Roma nel IX Municipio. Lo spettacolo sarà accompagnato da una mostra che vuole ripercorrere le varie tappe del progetto, che, nel corso dei mesi, ha raccolto numerose adesioni: il lavoro delle scuole del Municipio; le sezioni territoriali dell’ANPI; l’Aned; il Museo storico della Liberazione; la Biblioteca multimediale Alberto Savinio; la Russell Walkin’ Orchestra; Radio Popolare Roma; lo storico Giuseppe Mogavero; Giacomo Moscati, vicepresidente della Comunità Ebraica; Alma Teresa De Ronzi; Banda jorona; gli attori della Compagnia dell’Albero di Minerva e altre.

Lo spettacolo si terrà domani alle ore 21 a Villa Lazzaroni, via Appia Nuova 520, con ingresso libero.

Rita Russo

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.