Texas: giustiziato l’uomo sbagliato, l’assassino è un sosia

Home»Esteri»Texas: giustiziato l’uomo sbagliato, l’assassino è un sosia

ROMA, 15 Maggio – La scandalosa vicenda giudiziaria arriva dal Texas, dove dopo 23 anni dall’esecuzione della pena capitale ai danni di Carlos De DeLuna uno studio ha rivelato che fu sbagliata la sentenza e fu giustiziato l’uomo sbagliato. Carlos DeLuna condannato a morte per un crimine da lui non commesso.  Il caso risale all’ 8 dicembre del 1989, giorno in cui la giustizia texana condannò a morte la persona sbagliata.

DeLuna venne arrestato nel 1983 con l’accusa di aver ucciso una giovane donna, Wanda Lopez a colpi di coltello. Durante il processo l’imputato racconta alla giuria che il giorno dell’omicidio si era imbattuto in un uomo Carlos Hernandez conosciuto 5 anni prima. I due uomini vivevano nella stessa città texana di Corpus Christi,e si erano fermati in un bar. Hernandez si era recato all’interno di una stazione di rifornimento, ma non vedendolo tornare DeLuna andò a vedere costa stava succedendo, e vide l’altro litigare violentemente con una donna dietro al bancone.

A quel punto fuggì per paura di essere coinvolto nella vicenda, avendo anche altri precedenti penali. 40 minuti più tardi fu arrestato e accusato dell’omicidio della giovane pugnalata e uccisa invece dal suo sosia. I due venivano infatti scambiati spesso per gemelli, perché di corporatura identica, stesso peso, altezza, colore dei capelli.. Ma nei tanti anni di processo nessuno credette mai alla versione di DeLuna, ma si limitarono a dire che Hernandez era solo frutto della sua immaginazione, un fantasma inesistente. Vari anni dopo , il Professor James Liebman e i suoi 12 studenti si interessarono al caso per la  Columbia Human Rights Law Review riesaminando tutto il processo.

Reclutarono immediatamente un investigatore, il quale in un solo giorno scoprì prove che erano state totalmente ignorate dalla polizia, procuratori, avvocati. L’arma del delitto mai veramente analizzata, conoscenti comuni che fornirono informazioni, precedenti penali di Hernandez arrestato per ben 39 volte di cui 13 per porto di coltello, violenza sulle donne. Due mesi prima dell’esecuzione di DeLuna, Hernandez era stato nuovamente arrestato e condannato a 10 anni di galera per aver tentato di uccidere sempre con un coltello un’altra donna. Hernandez era davvero solo frutto della sua fantasia?

Martina Tirico

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.