La Russia teatro dell’orrore: due casi di cannibalismo sconvolgono la nazione

Home»Esteri»La Russia teatro dell’orrore: due casi di cannibalismo sconvolgono la nazione

MOSCA, 27 MarzoLa Russia è sotto shock: due casi di cannibalismo svelati alla nazione. Uno vede coinvolto un giovane di 23 anni nella regione di Penza (560 chilometri a sudest di Mosca), l’altro nella cittadina di Vladivostok, nell’estremo oriente russo.

Il ragazzo ventenne si rivela un omicida seriale; è sospettato, infatti, di aver tolto la vita a sei persone nell’intervallo che va tra il 2009 e il 2011. Il quotidiano russo Izvestia informa che l’assassino annotava scrupolosamente i delitti da lui perpetrati in diari ritrovati dalle forze dell’ordine. Verosimilmente ha ucciso sei persone della cittadina di Belinsk, commettendo, inoltre, atti di cannibalismo. Una fonte giudiziaria ha precisato allo stesso giornale, che il giovane, prima di seppellire i cadaveri, si sarebbe nutrito del fegato delle sue vittime. I resti dei cadaveri sono stati rinvenuti nell’abitazione del probabile carnefice.

A Vladivostok, invece, un uomo di 35 anni ha fatto ammissione di colpa dell’assassinio di un suo amico, in preda a un delirio alcolico. La commissione di inchiesta russa ha riferito che l’uomo, in compagnia di un complice, si è cibato dei resti del defunto. La Russia ritorna ad essere teatro questi macabri eventi: questi non sono i primi episodi testimoni dell’orrore umano. Nell’agosto scorso un evento analogo è stato registrato nella città di Murmansk, luogo in cui un uomo ammise di aver ammazzato, e in seguito mangiato, un uomo conosciuto via internet.

Michela Donatelli

Fonte Immagine: fattidicronaca.it

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.