Cina: 95enne resuscita dopo 6 giorni di morte apparente

Home»Esteri»Cina: 95enne resuscita dopo 6 giorni di morte apparente

ROMA, 3 Marzo – Una donna di 95 anni è resuscitata in Cina dopo 6 giorni di morte ed è stata trovata dal marito in cucina intenta a prepararsi qualcosa da mangiare.

Questa è l’incredibile, ma vera, storia di Chen Qingwang, una donna cinese di ben 95 anni originaria di Liulou, un piccolo villaggio della provincia del Beiliu, che era stata dichiarata morta dai medici a seguito dell’esito negativo di un’operazione per trauma cranico. L’anziana era stata infatti trovata priva di vita, distesa sul pavimento, dall’uomo che le portava la colazione ogni mattina. Così, secondo la tradizione cinese, il suo corpo era stato sistemato in una bara aperta, posta in una delle stanza di casa sua, in modo da dare la possibilità ad amici e parenti di porgerle l’ultimo saluto. Tuttavia, il giorno prima del suo funerale, l’anziana signora si è “risvegliata” e si è recata in cucina per preparare qualcosa da mangiare: il marito ha quindi trovato al suo ritorno la bara vuota e la moglie più che viva, che ha spiegato all’allibito consorte: Ho dormito così tanto che mi è venuta fame”.

L’episodio, che può apparire come un fenomeno paranormale, ha in realtà una motivazione scientifica, subito chiarita dai medici: la signora ha vissuto uno dei rari casi di “morte apparente”, per cui le funzioni vitali si riducono al minimo, tanto da far apparire il corpo privo di battito cardiaco e respiro, e portando così a decretare una condizione di morte.

Chiara Cavaterra

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.