Asta per le armi di Bonnie e Clyde, battute per oltre 210mila dollari

Home»Esteri»Asta per le armi di Bonnie e Clyde, battute per oltre 210mila dollari

ROMA, 23 Gennaio – Le armi di Bonnie e Clyde, la coppia di gangster più famosa d’America, sono state battute all’asta per 210mila dollari a Kansas City, in Missouri. Si tratta di un mitragliatore Thompson calibro 45 e un fucile a pompa Winchester calibro 12, sequestrati dalla polizia nel 1933, durante un’irruzione nell’appartamento dove i due gangster si stavano nascondendo. Nella sparatoria morirono due agenti, ma Bonnie e Clyde riuscirono a fuggire.

Bonnie e Clyde furono uccisi dalla polizia in una trappola tesa loro il 23 maggio nel 1934, a 23 e 25 anni. Queste sono le armi con cui la coppia di gangster più famosa e romantica d’ America compiva sanguinose rapine nello Stato dell’Arkansas. Le armi sono state aggiudicate al miglior offerente, che ha sbaragliato le altre 100 persone in sala, che ha seguito on line l’asta e si è aggiudicato il tutto per 210 mila dollari.

Nel 1973 le armi sono state date in esposizione in un museo della polizia di Spriengfield, fino a quando un pronipote di Lairmore, anche lui di nome Mark, ha deciso di venderle all’asta, scatenando un grande interesse tra gli appassionati, ansiosi di portarsi a casa un pezzo di storia. Molti appassionati rivivono con nostalgia le vicende dei due fuorilegge e ha destato molta curiosità e scalpore. A volte basta entrare nel mito e diventare una leggenda per permettere a semplici oggetti appartenuti ai protagonisti di vicende particolari per far schizzare in modo così esponenziale il valore degli stessi oggetti.

Sabrina Bachini

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.