USA, elezioni presidenziali 2012: Cain sospende la corsa alla Casa Bianca

Home»Esteri»USA, elezioni presidenziali 2012: Cain sospende la corsa alla Casa Bianca

ROMA, 4 Dicembre – Herman Cain – il candidato afro-americano aspirante alla Casa Bianca tra le fila del Partito repubblicano per le elezioni presidenziali del 2012 – ha dichiarato ai suoi sostenitori di voler “sospendere” la sua corsa alle elezioni, ritirandosi dalle primarie, a seguito delle accuse di molestie sessuali che gli sono state mosse da diverse donne e che, ovviamente, infangano la sua reputazione.

I sondaggi davano come favorito Cain, ma il suo apprezzamento presso gli elettori è andato via via scemando dopo che diverse donne hanno denunciato di essere state molestate sessualmente dall’ ex “re della pizza”, detto così per essere stato manager della catena di pizzerie “Godfather”.

Alcune delle accuse predette sono saltate fuori ad ottobre da alcune sue ex collaboratrici, ma risalgono agli anni ’90 quando Cain era presidente della National Restaurant Association; successivamente, un’altra donna ha sostenuto di essere stata indotta a fare sesso con lui in cambio di un aiuto per trovare un posto di lavoro. Lunedì scorso, infine, una donna di Atlanta ha dichiarato – nel corso di un un’intervista televisiva – di aver avuto con lui una relazione durata 13 anni. Cain ha rimandato le accuse al mittente negando ogni rapporto – che non fosse di amicizia – con la donna.

Si tratta di “false accuse” secondo l’ex candidato, il quale ha poi dichiarato:” Sospendo la mia campagna per le presidenziali a causa delle incessanti accuse che non cessano di ferire me e la mia famiglia”.

Beh, non è certo il primo caso di sex gate che manda a monte il programma di un aspirante premier.

 

Tiziano Giuseppe Raucci

 

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.