Aria fresca per i pensionati e le famiglie disagiate con il conto bancario base

Home»Economia»Aria fresca per i pensionati e le famiglie disagiate con il conto bancario base

ROMA, 25 Aprile E’ arrivato il conto di base per le fasce socialmente svantaggiate (con Isee sotto i 7.500 euro), previsto dalla manovra salva-Italia,che sarà presentato oggi dal viceministro dell’Economia, Vittorio Grilli. Il conto corrente sarà a zero spese e senza bollo, con prelievi bancomat illimitati presso il prestatore dei servizi di pagamento (istituti di moneta elettronica o di pagamento, banche o Poste) e 12 annui in altri,  nessun limite ai pagamenti con carta di debito, mentre quelli effettuati tramite bonifico nazionale o Sepa (cioè nei paesi dell’area euro), con addebito in conto, non potranno superare i sei l’anno (dodici invece il limite massimo per i pagamenti ricorrenti con bonifico).

Con l’articolo 4 della convenzione si stabilisce che il conto di base includa, a fronte di un canone annuale onnicomprensivo, ogni anno, sei prelievi di contante allo sportello, prelievi bancomat illimitati se effettuati con il prestatore dei servizi di pagamento e dodici presso altri, 36 pagamenti ricevuti tramite bonifico nazionale o Sepa (incluso accredito stipendio e pensione). Il conto di base non prevede scoperti né ordini di pagamento con saldo negativo per il consumatore, comporta costi aggiuntivi se vengono superati i limiti fissati nella convenzione e, come detto, non ha spese per chi dichiara un Isee sotto i 7500 euro.

Altra alternativa per i titolari di pensione fino a 1.500 euro che potranno chiedere infatti l’apertura di un conto base che sia gratuito e che possa permettergli di usufruire di : 12 prelievi di contante allo sportello, operazioni bancomat illimitate presso il prestatore del servizio e illimitati i pagamenti ricevuti con bonifico nazionale o Sepa (incluso accredito pensione), come pure quelli effettuati con carta di debito.

Stefano Parisi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.