Il monito di Bankitalia: tagliare le tasse per crescere

Home»Economia»Il monito di Bankitalia: tagliare le tasse per crescere

ROMA, 24 AprileE’ arrivato il  monito della Banca d’Italia dalle parole del  vice direttore generale Salvatore Rossi in audizione alla Camera: “Per ritrovare la crescita dell’economia italiana, che è l’obiettivo principale, bisognerà trovare il modo di ridurre la pressione fiscale su lavoratori e imprese. La pressione fiscale è molto alta in Italia sia nel confronto storico che internazionale, è una situazione che mette a repentaglio il rilancio della crescita che rappresenta l’obiettivo principale che noi dobbiamo porci”.

Il vice direttore di Bankitalia spiega come grazie ai risparmi nella razionalizzazione della spesa si possa ridurre la pressione fiscale fino al 42% previsto per il triennio 2014 – 2016. Ed aggiunge:”Il contenimento della spesa non deve compromettere la qualità dei servizi pubblici offerti ai cittadini: una sistematica rivisitazione dell’intervento pubblico rappresenta anzi l’occasione per migliorarla. Segnali importanti per i cittadini verrebbero da una minore complessità e dal contenimento del costo delle istituzioni pubbliche”.

Banca d’Italia ha dimostrato attraverso delle simulazioni che il debito scenderà senza manovre aggiuntive anche con un peggioramento della situazione legata ai titoli di stato e con un crescita più bassa. Tuttavia continua: ”Ci potrebbe essere un anticipo della ripresa alla fine di quest’anno a determinate condizioni. Se cesseranno le preoccupazioni dei mercati sulla credibilità delle politiche di risanamento fiscale e di rilancio della crescita, sull’efficacia della governance europea, con un deciso effetto di riattivazione del credito e della fiducia degli investitori”.

Stefano Parisi

Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.